Il video che vedete qui sotto è stato diffuso pochi giorni fa dal celebre quotidiano inglese The Sun, che ha raccontato la “terribile” vicenda del 12 Reece Pitman, autore del video.

Vi riassumo l’articolo:
E’ stata la sorella, 9 anni, del giovane ad aver lanciato l’allarme, lamentando di aver trovato dei puzzle misteriosamente completati. Spaventato a morte ed armato di videofonino Reece ha così immortalato l’ospite indesiderato.

A supporto della storia il quotidiano riporta anche la testimonianza di Julian Banks, portavoce della British Paranormal Association, che ha riferito come il video fosse “potenzialmente la migliore immagine di un fantasma mai ripresa prima“.

A questo si aggiungono le dichiarazioni della madre del bambino: “una medium mi ha detto che il fantasma dovrebbe essere amichevole. Di recente mio marito mi ha lasciata e sto trascorrendo un brutto periodo. Non ho mai creduto nei fantasmi, ma ora credo che in casa mia ci sia uno spettro che mi guarda le spalle e mi protegge“.

La notizia è poi rimbalzata sui quotidiani di mezzo mondo, con titoli come “terrore in Gran Bretagna“, “ecco la prova dell’esistenza dei fantasmi“, “fantasmi in Inghilterra” e via dicendo.

Si tratta ovviamente di una bufala, costruita con pochi mezzi e proprio per questo efficace. Volete provarci anche voi? Ecco come fare.

Prendete un videofonino non troppo nuovo ed iniziate le riprese. Munitevi di un oggetto sottile, come può essere la mina di una matita o un ago, e mettetelo molto vicino all’obiettivo, muovendolo lentamente.  Il gioco è fatto, il sensore non riuscirà a mettere a fuoco l’oggetto ed avrete creato la perfetta ripresa di un fantasma.

Vedere per credere, ecco qualche video scovato su YouTube:

[via Disinformatico]

Be Sociable, Share!