Vi avevamo già parlato di Babysitter Wanted definendolo un interessante slasher movie indipendente. Si trattava ovviamente di un pregiudizio basato sul trailer e sulle critiche positive ricevute oltreoceano. Ora che però lo abbiamo visto confermiamo in tutto e per tutto quanto precedentemente affermato.

Sì, perchè questo Babysitter Wanted si basa su molti cliché tipici dei migliori slasher movie – Halloween su tutti – li fa propri e infine li stavolge. Niente è mai come sembra, a partire da una trama sorprendentemente nonostante la base di partenza sia già stata ampiamente sfruttata.

babysitter-wanted

La giovane Angie, molto religiosa, lascia il suo piccolo paesino per studiare storia dell’arte in un prestigioso college. Le cose però non vanno come aveva sperato e si ritrova a vivere in una specie di tugurio con una coinquilina perennemente fatta e senza neanche un letto dove poter dormire.

Sarà proprio la ricerca di un letto che la porterà a trovare il famoso annuncio “Cercasi Babysitter”: sembra una buona idea e potrebbe permetterle di lasciare la sua attuale sistemazione in favore di qualcosa di più vivibile.

Chiama e fissa un appuntamento, nonostante la sede di lavoro sia molto lontana, in aperta campagna. Sembra perfetta per badare al piccolo Sam, bambino molto silenzioso che non si toglie mai il suo completo da cowboy.

babysitter-wanted_01

Nel frattempo però la giovane Angie nota che qualcuno segue tutti i suoi spostamenti, un uomo dal volto sfigurato che vede a lezione, davanti casa, mentre è in macchina e tutto sembra essere iniziato nel momento in cui ha chiamato per il lavoro da babysitter.

E’ in questa situazione che Angie conosce il giovane Rick (Matt Dallas, già visto nella serie TV Kyle XY), che prende subito in simpatia – decisamente ricambiata – la ragazza e si offrirà anche di accompagnarla al suo primo giorno di lavoro.

babysitter-wanted_02

Contrariamente a quanto può sembrare, tutto quello che vi ho detto fin’ora è narrato nei primi 20 minuti del film, dopodiché si passa subito all’azione.

Angie rimane in casa col piccolo Sam ed inizia quasi subito a ricevere misteriose telefonate – si sente solo della musica e qualche respiro – fin quando l’uomo sfigurato che la stava perseguitando riesce a fare irruzione nella casa. E’ l’inizio di un incubo.

babysitter-wanted_03

Se questa prima parte è volutamente piena di cliché, la seconda – che costituisce i 2/3 del film, non lo è affatto. Pensi di sapere cosa succederà, sei lì pronto ad attendere il colpo di scena e resti deluso. Poi, improvvisamente lo spavento arriva, quello sì totalmente inaspettato.

Questo mix esplosivo di elementi è aiutato anche dalle ottime interpretazioni degli attori protagonisti – primi tra tutti Sarah Thompson (Angie) e Bruce Thomas nel ruolo di Jim Stanton, padre di Sam – e da effetti speciali estremamente realistici nonostante il budget ridotto.

In definitiva un film assolutamente da vedere che testimonia come il cinema horror sia ben lungi dall’essere morto e privo di idee e non è necessario disporre di budget importanti per poter realizzare qualcosa di originale e di sicuro effetto.

Voto: 7

Frase memorabile: “Ancora affamato? Strozzati con questo!

Titolo originale: Babysitter Wanted
Regia: Jonas Barnes e Michael Manasseri
Sceneggiatura: Jonas Barnes
Produzione: Kimberley Kates, Stephen Eckelberry, David Zappone
Interpreti: Sarah Thomson, Matt Dallas, Kristen Dalton, Bill Moseley
Durata: 93 minuti circa
Sito ufficiale: babysitterwantedfilm.com

Be Sociable, Share!