Vincitore del premio speciale della giuria all’ultimo Gérardmer Film Festival, ecco un horror indipendente che si appresta a ripercorrere il percorso già intrapreso dal recente Denti di Mitchell Lichtenstein, anch’esso presentato in numerosi festival prima di raggiungere i cinema di mezzo mondo.

Il titolo è semplicemente Grace e la protagonista del film è la giovane Madeline Matheson, incinta di otto mesi ed intenzionata a fare nascere la sua bambina con un parto naturale.

grace_poster

A causa di un tragico incidente la bambina muore, ma la giovane Madeline non ha alcuna intenzione di modificare il programma: porta avanti la gravidanza e, come stabilito, fa nascere la bambina.

Con grande stupore di medici ed ostetrici, al momento della nascita la piccola Grace si rivela viva e vegeta. O almeno così sembra.

Ben presto Madeline scoprirà che la piccola Grace non ama il latte come tutti i neonati, ma ha bisogno di sangue per sopravvivere. Quanti sacrifici sarà disposta a fare pur di tenere in vita la piccolina?

grace01

Presentato all’ultimo Sundance Film Festival, Grace non ha ancora trovato un distributore e non ha quindi una data di uscita, né negli Stati Uniti né altrove.

In attesa di saperne di più su questo malato istinto di maternità, gustiamoci due trailer, una seconda locandina ufficiale e la scheda del film. Dopo il salto.

grace_poster2

Regia: Paul Solet
Sceneggiatura: Paul Solet
Produzione: Ingo Vollkammer, Cory Neal, Adam Green, Kevin DeWalt
Musiche: Austin Wintory
Interpreti: Jordan Ladd, Gabrielle Rose, Samantha Ferris e Malcolm Stewart
Durata: 85 minuti circa

Be Sociable, Share!