Come era già accaduto pochi anni fa al giovane francese Alexandre Aja – che dopo l’esordio in Francia con Alta Tensione si è ritrovato ad Hollywood a dirigere pellicole come Le Colline Hanno Gli Occhi, Mirrors e il prossimo Piranha – possiamo affermare che questo è sicuramente un momento d’oro per il suo connazionale Pascal Laugier, che si è fatto conoscere dal grande pubblico con Saint Ange prima e con il controverso Martyrs dopo.

Quest’ultimo film, in particolare, ha attirato l’attenzione dei grandi produttori hollywoodiani che hanno deciso di affidargli la sceneggiatura e la regia del prossimo Hellraiser, rivisitazione moderna della saga creata da Clive Barker.

martyrs

Ma non è il solo progetto a cui il giovane regista sta lavorando. A rivelarlo è lui stesso a Fangoria, in un’intervista rilasciata proprio in occasione dell’uscita in DVD del suo Martyrs.

Si, è un momento magico per me. Sto girando intorno ad alcuni progetti e non appena arriveranno i finanziamenti mi metterò subito all’opera. Tra questi c’è Details, un progetto in collaborazione con la Paramount Vintage basato su un celebre racconto horror dello scrittore inglese China Tom Miéville. La storia si ispira ad alcuni scritti di H.P. Lovecraft e racconterà di un bambino capace di riconoscere presenze demoniache negli oggetti di uso quotidiano. Sono ormai sei mesi che sto lavorando alla sceneggiatura e si tratta di un compito molto complesso, vista la grande intelligenza di Miéville. Si tratta più che altro di un pezzo di letteratura astratta che ti si avvinghia nell’intestino e far confluire il tutto in una sceneggiatura non è affatto facile”.


Parla poi di Dog,

che è una sceneggiatura scritta dal produttore Lorenzo di Bonaventura. Pensate a Cujo moltiplicato per quaranta. Il fatto che il protagonista sia un veterano di guerra attaccato da una mandria di cani è molto interessante e inoltre è scritta brillantemente. Ora sto aspettando di raccogliere i finanziamenti e spero di avere buona notizie entro la prossima settimana o giù di lì.

E infine qualche parolina anche su Hellraiser, sicuramente uno dei film horror più attesi.

Ci sto attualmente lavorando con un co-sceneggiatore di cui non posso rivelare il nome. Non vogliamo fare un remake del film originale, quello sarebbe un esercizio inutile e comunque non mi sentirei a mio agio nell’avere a che fare con quello che è sicuramente uno dei punti saldi dell’horror/fantasy. Per questo stiamo cercando di rispettare il materiale originale di Clive Barker cercando di dargli una nuova angolazione, un nuovo punto di vista. E anche se alcuni dei personaggi più celebri torneranno sullo schermo, come Frank e Julia, la nostra intenzione è quella di posizionarli su un nuovo e diverso livello tematico. Ci vorrà un pò per mettere insieme tutti i pezzi e tutte le persone coinvolte vogliono che tutto sia assolutamente impeccabile. Ho ottenuto la stima della Weinstein, vediamo dove mi porterà

Che ve ne pare? Avete già l’acquolina in bocca?

Be Sociable, Share!