Alla luce dei recenti aggiornamenti sul nuovo film di Rob Zombie, Halloween 2, a chi non è capitato di chiedersi: un altro? Ma era proprio necessario? Perché i produttori continuano a sfornare episodi su episodi? Ma davvero incassano così tanto? E che ne è della qualità?

Sperando di farvi cosa gradita, noi di Splattlog abbiamo provato a rispondere a qualcuna di queste domande realizzando due grafici: uno che ben riassume la questione budget/incassi, l’altro che mette a confronto il giudizio dato ad ogni singolo film della saga da alcuni dei più noti siti web che si occupano di cinema.

halloween_stats_01

In questo primo istogramma abbiamo confrontato il budget stanziato per ogni singolo episodio – dai 325mila dollari per Halloween di John Carpenter ai 20milioni per il remake di Rob Zombie, secondo i dati riportati dall’Internet Movie Database e da BoxOfficeMojo– con il totale dei suoi incassi sul territorio statunitense.

Si tratta ovviamente di un calcolo approssimativo che non tiene conto di decine di fattori – come i costi della promozione, i guadagni arrivati dall’home video o dalla diffusione televisiva, gli incassi al di fuori degli Stati Uniti etc. tutti dati non facili da reperire – ma serve comunque a dare un’idea di quanto i produttori vadano a colpo sicuro quando si tratta di Michael Myers.

Sempre basandoci sui dati che abbiamo raccolto, possiamo concludere un pò superficialmente che per produrre l’intera saga di Halloween sono stati spesi qualcosa come 74 milioni di dollari per un incasso totale di oltre 275 milioni. Un bell’affare, no?

Interessante notare come dopo il primo e bellissimo episodio di Carpenter il pubblico sia lentamente diminuito fino al 1995. Poi, nel 1998, come non andare a scoprire cosa è successo ad Haddonfield 20 anni dopo, con tanto di ritorno in grande stile di Jamie Lee Curtis? E così ecco un nuovo picco, quasi dimezzato però per l’episodio successivo e nuovamente raddoppiato nel 2007 quando Zombie ha deciso di dare nuova vita alla saga.

halloween_stats_02

Diverso è invece il discorso sul gradimento: qual è stato il giudizio del pubblico sui vari episodi della saga di Halloween? Ha sempre apprezzato la presenza di Michael sul grande schermo? Insomma, qual è stata la valutazione dei singoli film?

Per cercare grossolanamente di scoprirlo ci siamo basati sui quattro più noti siti di recensioni cinematografiche: IMDB.com, Rotten Tomatoes, Upcoming Horror Movies e l’italiano Occhirossi.it. Il primo raccoglie i voti degli utenti, il secondo si basa sulle recensioni dei vari critici, gli ultimi due invece esprimono rappresentano i pareri personali di estimatori ed appassionati del genere horror che collaborano con i due siti.

Anche in questo secondo caso il grafico parla da sè. Il primo episodio della saga è sicuramente il più apprezzato da pubblico e critica, per gli altri ci sono invece parere contrastati. Voi, invece, che ne pensate? Quali sono le vostre opinioni su una delle saghe più celebri del cinema horror?

Be Sociable, Share!