Vi è mai capitato di rimanere così tanto affascinati ed incuriositi da un film da voler sapere subito come si svolgeranno le cose dopo la sua conclusione? Beh, nella maggior parte dei casi non vi resta che rassegnarvi e sperare che qualcuno ne realizzi un sequel e soddisfi così la vostra curiosità. Ma quanto tempo siete disposti a pazientare?

La situazione che vi ho appena riassunto è più o meno la stessa in cui si è trovato un gruppetto di ragazzi americani subito dopo la visione di Halloween VI: la maledizione di Michael Myers, uscito nel 1995 per la regia di Joe Chappelle.

Bene, questi intraprendenti ragazzi, positivamente colpiti dal film in questione, hanno deciso di non poter attendere l’uscita di un sequel – che sarebbe arrivato ben tre anni dopo, nel 1998 – e si sono organizzati per girarlo loro.

Il risultato è stato Halloween: The Death of Michael Myers, che vi proponiamo dopo il salto.

L’esperimento di questi giovani studenti parte dal punto esatto in cui si era concluso il sesto episodio della saga di Michael Myers: il dottor Samuel Loomis crede di aver finalmente sconfitto l’immortale serial killer, ma Tommy Doyle sta tramando qualcosa…

Un film amatoriale, nato come un gioco, che merita senz’altro una visione – nonostante l’eccessiva durata – e non ha nulla da invidiare ad un paio di episodi della saga, molto meno riusciti. Non trovate? Buona visione.

Be Sociable, Share!