Approda finalmente anche in Italia la splendida serie tv americana True Blood, basata sulla serie di romanzi scritti da Charlaine Harris, Southern Vampire Mysteries, iniziata nel 2001 – qualche anno prima della troppo celebre saga di Twilight, con la quale le somiglianze sono molte – e arrivata oggi a ben otto volumi, di cui i primi quattro pubblicati in Italia da Delos Books in edizione normale e da Fazi Editore in edizione tascabile.

Protagonista della serie è la giovane Sookie Stackhouse, cameriera che vive in un ben precisato futuro in cui vampiri ed esseri umani riesco a vivere pacificamente gli uni con gli altri. Merito di questa convivenza è il True Blood, una bevanda a base di sangue sintetico di invenzione giapponese in grado di soddisfare il bisogno primario delle affascinanti creature della notte.

trueblood

In questo delicato contesto fa la sua comparsa il centenario Bill Compton, originario proprio di Bon Temps, la cittadina della Louisiana dove è ambientata la serie. Si scontra inevitabilmente con la giovane Sookie, una ragazza diversa da tutte le altre: ha il dono di poter ascoltare i pensieri delle persone, caratteristica fuori dal comune che le impedisce qualsiasi rapporto sociale.

Quando conosce Bill, capitato per caso nel bar Merlotte, Sookie scopre con piacere di non riuscire a leggere la sua mente ed vede in lui quella possibilità di iniziare, per la prima volta in assoluto, un rapporto “normale”.

Ma come spesso accade nelle piccole realtà sociali, le minoranze – in questo caso i vampiri – non sono viste di buon occhio e i problemi aumenteranno alcune giovani donne verranno brutalmente uccise e gli autori di tali massacri sembrano proprio essere dei vampiri.

Ma quanto è coinvolto il tenebroso Bill in tutto questo? Per gli abitanti di Bon Temps lui sembra essere il principale sospettato, Sookie invece sostiene la sua innocenza. Le cose cambiano quando in relazione agli omicidi viene arrestato Jason Stackhouse, fratello della giovane.

trueblood01

E anche in questo caso, dove sta la verità? Jason è davvero un assassino o solo uno sciupafemmine che più di una volta si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato? E cosa nasconde il simpatico Sam, proprietario del Bar Merlotte? E la giovane Tara, amica fidata di Sookie?

Questi sono solo alcuni degli interrogativi che ci vengono posti – e puntualmente risposti – nel corso della prima stagione di True Blood, trasmessa in seconda serata a causa dei contenuti considerati “forti”: sangue, sesso, spaccio di stupefacenti (che in questo caso è il sangue dei vampiri) e molto altro ancora.

Tutti ingredienti che ci piacciono tanto. A questo aggiungete una sceneggiatura ben scritta e costruita, situazioni avvincenti, risvolti sempre più interessanti e personaggi perfettamente delineati.

trueblood02

Un piccolo gioiellino televisivo assolutamente da non perdere. Quindi non vi resta che sintonizzarvi questa sera su Fox, canale 110 di Sky, alle ore 23.00 con Uno strano incontro, primo di 12 avvincenti episodi.

trueblood03

E non possiamo non lasciarvi con la bellissima sigla d’apertura e con il trailer del primo episodio.

E se volete approfondire il vasto mondo di True Blood, consigliamo di visitare il sito italiano dedicato alla serie, dettagliato e completo.

La serie è creata, diretta e sceneggiata da Alan Ball, già autore di American Beauty e della serie televisiva Six Feet Under. Tra gli interpreti, invece, segnaliamo Anna Paquin, Stephen Moyer, Sam Trammell, Ryan Kwanten e Rutina Wesley.

[via TrueBlood Italia]

Be Sociable, Share!