Dieci anni fa la cittadina americana di Stone Cove fu sconvolta dal sequestro di 14 bambini. Inutili le indagini, che arrivano puntualmente ad un vicolo cieco fin quando il caso viene archiviato.

Gli abitanti dimenticarono presto quell’episodio e riuscirono a voltare pagina. Tutti tranne l’ufficiale di polizia Dwayne Hopkins, che a dieci anni di distanza continua a ripensare a quella terribile sera, al brevissimo momento in cui suo figlio Kyle fu rapito quasi sotto ai suoi occhi.

perkins14

Perkins’ 14, di cui vi avevamo già parlato qualche mese fa in occasione della terza edizione dell’After Dark Horrorfest , inizia proprio nella notte del deciso anniversario di quella serie di rapimenti: l’ufficiale Hopkins, durante il turno di notte, è incaricato di tenere d’occhio due detenuti arrestati poche ore prima per reati minori.

Uno di questi si chiama Ronald Perkins, è un farmacista e a quanto pare anche un caro amico del giudice Tobin, con il quale pretende di parlare dopo l’arresto. La sua richiesta non viene esaudita, neanche dopo aver confessato ad Hopkins di dover tornare a casa per badare ai suoi figli.

Fin qui non ci sarebbe nulla di strano, se non fosse che al misterioso farmacista manca parte di un dito, a suo dire rimasto impigliato in un taglia erbe: il suo racconto sa abbastanza di bufala e l’agente Hopkins inizia a sospettare che l’uomo sia in realtà l’ignota figura dietro ai rapimenti di dieci anni prima, che si è fatta viva proprio in occasione dell’anniversario. Da quel momento in poi le cose precipiteranno molto rapidamente.

perkins14_01

Come vi avevamo già anticipato, Perkins’ 14 è nato grazie al sito Massify.com e all’intervento degli utenti, che hanno selezionato, tra tanti, il soggetto che avrebbero voluto veder realizzato. Stesso discorso è stato fatto per il cast del film e per altri aspetti della sua lavorazione. L’idea è decisamente accattivante e, almeno sulla carta, il progetto doveva essere più che ottimo. Peccato che la realizzazione non ha portato ad un risultato altrettanto valido.

Nonostante l’inizio sia misterioso ed intrigante al punto giusto, man mano che passa il tempo tutto si trasforma in un enorme stereotipo, con situazioni troppo ridicole per essere vere: non può che andare così altrimenti finirebbe il film. E’ questo il punto, tutto va come deve andare, come abbiamo già visto migliaia di volte, non c’è nulla di nuovo e questo pare assai strano viste le numerose menti dietro a questo progetto.

perkins14_02

Si ha proprio l’impressione che molte cose si sarebbero potute dire, ma si è volutamente scelto di tralasciarle. Certo, sappiamo chi sono i tanto discussi 14 di Perkins, ma la questione finisce lì. Null’altro ci viene svelato, se non la loro brutalità e la loro attuale mancanza di sentimenti. Si è volutamente scelto di non creare un solido background, di non motivare più di tanto l’enorme spargimento di sangue per le strade della città.

E’ vero che i veri “mostri” del film siamo noi, quelli che girano per le strade di Stone Cove non sono altro che il frutto dei nostri peccati, ma cosa li ha trasformati in affamati cannibali? Qualcosa non torna e l’osannata veloce regia di Craig Singer non riesce certo a distogliere l’attenzione dello spettatore da queste evidenti lacune.

perkins14_03

Tanto per fare un esempio, l’ufficiale Dwayne Hopkins, fregandosene del rischio a cui sta andando incontro, decide di andare in centro a salvare sua moglie: una volta arrivato le dice di fuggire a piedi insieme alla figlia e allo spasimante di lei, mentre lui tenta il tutto per tutto per recuperare le chiavi dell’auto, che a quel punto servirà a ben poco, rimaste nella stanza di un motel. Tanto valeva ucciderla direttamente.

Se non siete in cerca di innovazione e volete trascorrere una serata per così dire tranquilla in compagnia di un film horror senza troppe pretese, Perkins’ 14 potrebbe fare al caso vostro. Se invece avete la necessità di qualcosa di fresco tenetevi alla larga da questo film o resterete delusi.

perkins14_04

Al momento non è prevista una distribuzione italiana del film, né per quanto riguarda le sale cinematografiche né per l’home video, ma è disponibile in DVD Regione 1 su Amazon.com e simili.

Voto: 6

Titolo Originale: Perkins 14
Regia: Craig Singer
Sceneggiatura: Lane Shadgett
Interpreti: Josh Davidson, Katherine Pawlak, Trey Farley, Shayla Beesley,
Sito ufficiale: http://www.massify.com/films/perkins14/

Be Sociable, Share!