E’ ancora tempo di classifiche. Dopo aver iniziato a stilare la lista dei 10 film horror più interessanti degli ultimi anni, oggi vi proponiamo il lavoro fatto dal sito Movie Crunch, che si è occupato di selezionare i 15 film più inquietanti mai realizzati.

Inquietante e disturbante non fa necessariamente rima con Saw e Hostel, con i cosiddetti torture porn movies che tanto stanno andando di moda negli ultimi anni, basta dare un’occhiata alla lista per rendersene conto.

saw02

Il consiglio del sito è che molto probabilmente si diventa delle persone migliori se si evita di vedere i film presenti in questa lista. Noi non siamo molto d’accordo con questa teoria, fateci sapere come la pensate voi.

15. THREADS, 1984, di Mick Jackson
Non si tratta di un vero e proprio film, ma di una miniserie andata in onda sulla BBC nel 1984. Due famiglie si trovano a vivere in uno scenario post-apocalittico, dopo una guerra nucleare tra Stati Uniti e Russia.
Decisamente inquietante perchè la narrazione prosegue mostrandoci le conseguenza a lungo termine di questa breve e potente guerra: le persone iniziano a morire di fame, di malattia e già soltanto 13 anni dopo la guerra, il mondo che conoscevamo non esiste più. E’ possibile vederla nella sua interezza grazie a Google Video.

14. REQUIEM FOR A DREAM, 2000, di Darren Aronofsky
Il messaggio anti-droga contenuto nel film, secondo Movie Crunch, è piuttosto povero, ma vedere i protagonisti entrare lentamente nella tana del coniglio bianco è estremamente sconvolgente.

requiem-for-a-dream

13. L’ULTIMA CASA A SINISTRA (The Last House On The Left), 1972, di Wes Craven
C’è poco da dire…. “per evitare di svenire, continua a ripeterti: è solo un film, è solo un film…“.

12. HARD CANDY, 2005, di David Slade
Non è un film horror vero e proprio e non punta sul sangue per tenere viva l’attenzione del pubblico. Avrebbe tranquillamente potuto essere rappresentato a teatro senza perdere nulla del suo fascino: senza rivelare nulla della trama, vi basti sapere che entrambi i protagonisti sono dei veri mostri, con caratteristiche ben diverse. C’è una scena, in particolare, che può risultare insostenibile, soprattuto per i maschietti.

11. ALLUCINAZIONE PERVERSA (Jacob’s Ladder), 1990, di Adrian Lyne
Il regista di Attrazione Fatale e 9 settimane e mezzo ci mostra un Tim Robbins veterano della Guerra del Vietnam perseguitato dai mostri del suo passato. Immagini agghiaccianti ed esseri deformi sono all’ordine del giorno.

irreversible

10. IRREVERSIBLE, 2002, di Gaspar Noé
C’è forse bisogno di presentazioni? Montato al contrario, dalla fine all’inizio, e contenente una delle scene più violenti e terrificanti viste negli ultimi anni.

09. HAPPINESS, 1998, di Todd Solondz
Una famiglia, intenta a barcamenarsi nel vivere quotidiano, resta sconvolta dalla confessione del padre di essere pedofilo. Da vedere.

08. HENRY, PIOGGIA DI SANGUE (Henry: Portrait of a Serial Killer), 1986, di John McNaughton
Altro film che non ha certo bisogno di presentazioni. Girato con un budget piuttosto limitato, il film ci mostra quello che la maggior parte degli slasher movie non fanno: realismo e brutalità.

07. NON VIOLENTATE JENNIFER (I Spit On Your Grave), 1978, di Meir Zarchi
Film incentrato sullo stupro ai danni di una donna e sulla sua conseguente furia vendicativa. La sequenza della violenza sessuale se la batte con quella di Irreversible in quanto a lunghezza ed intensità, ma sarà la scena della vasca da bagno quella che vi sconvolgerà maggiormente.

i-spit-on-your-grave

06. CANNIBAL HOLOCAUST, 1980, di Ruggero Deodato
Uno dei film più controversi mai girati, un film che sicuramente conoscete. Horror/exploitation tutto italiano contenente una serie di sequenze che vi faranno molto male.

05. AUDITION (Ôdishon), 1999, di Takashi Miike
Miike è sicuramente uno dei maestri del cinema horror orientale, che nel corso degli anni ci ha regalato pellicole terrificanti e folli come Ichi the Killer e The Call, può bastare? Un film da vedere.

04. ERASERHEAD, 1977, di David Lynch
David Lynch, la mente che cancella, trama non lineare, sequenze oniriche, pollo arrosto sanguinante ancora vivo, donne deformi, bimbi con la testa di girino, cervelli trasformati in gomme da cancellare. Possono bastare come elementi inquietanti?

cannibal-holocaust

03. SALO’ O LE 120 GIORNATE DI SODOMA, 1975, di Pier Paolo Pasolini
L’avrete sicuramente visto ed avrete chiuso gli occhi in più di un’occasione. Uno dei capolavori del compianto regista italiano.

02. NEKROMANTIK, 1987, di Jörg Buttgereit
C’è qualcosa di più disturbante di un menage à trois con un cadavere?

01. AUGUST UNDERGROUND MORDUM, 2003, di Jerami Cruise, Killjoy, Mike Schneider, Fred Vogel e Cristie Whiles
Film indipendente uscito nel 2003 direttamente per il mercato home video. Effetti speciali estremamente realistici, violenza inaudita e volgarità sono all’ordine del giorno. Trama piuttosto semplice: tre sociopatici se ne vanno in giro a massacrare, torturare e stuprare dei poveri malcapitati. Il resto è pura violenza.

august-underground-mordum

Siete d’accordo con Movie Crunch? Quanti e quali di questi film avete visto? E quali, invece, aggiungereste alla lista?

[grazie Francesca]

Be Sociable, Share!