La giovanissima Coraline Jones si trasferisce nell’Oregon insieme alla sua famiglia, i genitori Charlie e Mel, sempre presi dal lavoro e non troppo attenti ai bisogni della figlia undicenne.

Tutto in quella zona appare squallido, desolato, grigio ed anche l’unico suo coetaneo, Wybie Lovat, sembra aver qualche rotella fuori posto, tanto che poco dopo aver fatto la sua conoscenza le regalerà una bambola che le somiglia in maniera impressionante: l’unica differenza rispetto all’originale è che l’inquietante copia di pezza ha due bottoni al posto degli occhi.

coralineposter

Le lunghe giornate passano così lentamente che la piccola Coraline deve inventarsi qualcosa di interessante per tenersi impegnata: si convince, così, ad esplorare la nuova grande abitazione. Tra le cose che la incuriosiscono maggiormente c’è una strana porta, che non sembra condurre da nessuna parte.

Durante la notte però, complici alcuni simpatici topini, Coraline scopre che dietro quella piccola porta si nasconde un tunnel. Decide di seguirlo per poi trovarsi catapultata in un universo parallelo, un universo del tutto simile al suo, con la sola differenza che tutto è decisamente più divertente e colorato.

I suoi altri genitori sono estremamente gentili e carini con lei, assecondano ogni suoi desiderio e persino i vicini di casa si rivelano essere delle persone interessanti e fantasiose. E a Caroline è addirittura permesso di giocare sotto la pioggia, nel fango.

coraline03

Ma non è tutto perfetto come sembra: tutti gli esseri umani presenti nell’Altro Mondo hanno dei bottoni al posto degli occhi e se la piccola Coraline vorrà continuare a vivere in questo mondo perfetto, dovrà fare un piccolo sacrificio.

Perché ci stiamo occupando di Coraline E La Porta Magica? E’ presto detto: non si tratta solo di un capolavoro d’animazione in stop-motion, di un film per bambini. Coraline e la porta magica è anche, e soprattutto, un film per adulti, un Alice Nel Paese Delle Meraviglie in versione estremamente dark, un incubo in cui tutti, grandi e bambini, abbiamo sognato almeno una volta di trovarci.

coraline02

Quante volte abbiamo fantasticato su un mondo parallelo, migliore, nascosto dietro una porta? Quante volte abbiamo immaginato segreti e misteri sui nostri strambi vicini di casa? O ci siamo spaventati di fronte ad una bambola particolarmente inquietante? Chi non ha mai esplorato un tunnel o un cunicolo sperando di trovare qualcosa di fantastico dall’altra parte?

E ancora, a chi non è mai capitato di fare qualcosa di nascosto e di trovarsi poi in difficoltà? Coraline è una storia d’orrore per bambini che riesce a far presa anche sugli adulti, a terrorizzarli di fronte alla visione di questo mondo surreale ma affascinante allo stesso tempo. Quanti avrebbero reagito come la piccola Coraline e quanti invece avrebbero ceduto alla “condizione dei bottoni”?

coraline01

Queste sono solo alcune delle domande che, consapevolmente o meno, ci vengono in mente durante la visione del film, che ci costringe ad interrogare il bambino che c’è in noi, lo fa sognare e lo terrorizza allo stesso tempo.

Ma Coraline E La Porta Magica è anche un racconto di formazione, con tutti gli incubi, i disagi e le incertezze che questo passaggio comporta.

Tutto è reso ancor più affascinante e realistico dalla rinata tecnologia 3D, che ti catapulta nell’ultimo incubo diretto dal geniale Henry Selick, già regista di The Nightmare Before Christmas e di James e la pesca gigante.

Come forse saprete, però, la storia non è stata scritta da Selick, ma dallo scrittore e fumettista Neil Gaiman, da molti definito “il Lewis Carroll dei nostri giorni“, che ha pubblicato il romanzo per bambini “Coraline” nel 2002.

In definitiva, seppur molti adulti hanno storto il naso di fronte all’eccessiva lentezza del film, noi ve ne consigliamo vivamente la visione. A grandi e bambini.

Voto: 9

Di seguito vi proponiamo qualche interessante backstage, con interviste agli artisti che hanno lavorato con passione, costanza e determinazione per la realizzazione di questo piccolo gioiellino:

Se volete apprezzare Coraline E La Porta Magica in versione 3D, ecco l’elenco delle sale italiane attrezzate per questo tipo di proiezione:

ANCONA
CHIETI
FANO
JESI
MACERATA
MATELICA
PESARO
P.S.ELPIDIO
SENIGALLIA
SPOLTORE
BARI
BRINDISI
FOGGIA
GIOIA DEL COLLE
MOLA DI BARI
SURBO
BOLOGNA
BOLOGNA
CARPI
CASALECCHIO
CENTO
FERRARA
MODENA
PARMA
PIACENZA
PIACENZA
RASTIGNANO
R.EMILIA
RIMINI
RUBIERA
SANT’AGATA
CAGLIARI
CATANIA
PALERMO
FIUMEFREDDO
S.G.LA PUNTA
SIRACUSA
LIVORNO
VIAREGGIO
GENOVA
SANREMO
SANREMO
TORTONA
MILANO
MILANO
MILANO
MILANO
MILANO
ASSAGO
BELLINZAGO
BRESCIA
CERRO
CURNO
ERBUSCO
MELZO
MONTANO
MONTEBELLO
MONZA
PADERNO
PIOLTELLO
ROZZANO
TREVIGLIO
NAPOLI
NAPOLI
AFRAGOLA
BENEVENTO
CASORIA
MARCIANISE
SALERNO
TORRECUSO
PADOVA
PADOVA-LIMENA
FIUME VENETO
MESTRE
PRADAMANO
S.G.LUPATOTO
SILEA
TRIESTE
TRIESTE
ROMA
ROMA
ROMA
ROMA
CORCIANO
FRASCATI
GUIDONIA
GROSSETO
L’AQUILA
LATINA
OSTIA
PERUGIA
TARQUINIA
TERNI
TERNI
TERRACINA
TORINO
TORINO
BRA
PIANEZZA
VALPERGA
VENARIA
GIOMETTI
GIOMETTI
GIOMETTI
GIOMETTI
MULTIPLEX 2000
GIOMETTI
GIOMETTI
GIOMETTI
GIOMETTI
ARCA MULT.
GALLERIA
ANDROMEDA
CITTA’ DEL CINEMA
SEVEN
METROPOLIS
MEDUSA
CAPITOL
MEDUSA
CORSO
UCI CINEMAS
CINEPARK
UCI CINEMAS
VICTORIA
CINECITY
MULT.IRIS 2000
UCI CINEMAS
STARCITY
UCI CINEMAS
LE BEFANE
EMIRO
CINECI’
CINEWORLD
PLANET
MARCONI
MACHERION
CINESTAR
PLANET
MEDUSA
GOLDONI
UCI
ARISTON
RITZ
STARDUST
ARCOBALENO
ODEON
PLINIUS
UCI BICOCCA
UCI CERTOSA
UCI MILANO-FIORI
ARCADIA
OZ
MEDUSA
UCI
PORTE FRANCHE
ARCADIA
UCI
MEDUSA
METROPOL
MULT. LE GIRAFFE
UCI
MEDUSA
ARISTON
MED
MODERNISSIMO
HAPPY
GAVELI
UCI CINEMAS
BIG
MEDUSA
TORREVILLAGE
PORTO ASTRA
CINECITY
UCI
EXCELSIOR
CINECITY
UCI
CINECITY
AMBASCIATORI
CINECITY
ANDROMEDA
EMBASSY
STARDUST
WVC-PARCO DE’ MEDICI
WVC
POLITEAMA
PLANET
PLANET
MOVIEPLEX
CORSO
CINELAND
GIOMETTI
ESTRUSCO
CITYPLEX
PLANET
MUTISALA RIO
IDEAL
MEDUSA
IMPERO
MULT. LUMIERE
MULT. AMBRA
SUPERCINEMA
Be Sociable, Share!