Dopo aver visto come hanno reagito pubblico e critica al nuovo Halloween 2, vediamo brevemente quali sono stati i giudizi dati al suo diretto avversario, The Final Destination, che sta vincendo la sfida al box office.

Come per Halloween 2, gli utenti di IMDB hanno notevolmente abbassato il voto al film di David R. Ellis, portandolo da un notevole 6.8 ad un 5.7. Il sito Upcoming Horror Movies, e qui iniziano a venirmi dei dubbi sulla sua attendibilità, ha dato al film un bel 7/10, al pari di Halloween 2.

the-final-destination

A quanto pare non ero l’unico fan del primo capitolo, visto che la saga è andata avanti. Ammetto di aver apprezzato in maniera particolare il secondo episodio e quando ho scoperto che questo The Final Destination sarebbe stato diretto dal regista del secondo, non ho potuto che gioire. Sono andato al cinema con l’idea di divertirmi e ci sono riuscito.
La formula è la stessa, il plot non è molto sviluppato, ma il film fa bene il suo lavoro: corpi mutilati, esplosioni, comicità. La maggior parte delle morti è così veloce che se non fosse per il 3D non te ne renderesti neanche conto.

Il 3D, al contrario di altri film, è ben realizzato e piuttosto coinvolgente. In conclusione non si tratta del miglior film della saga, ma vi farà divertire senza ombra di dubbio.

Il pomodorometro resta fermo al 27%, con commenti che vanno da “il film vale i soldi spesi per vederlo al cinema, ma vi conviene distogliere l’attenzione dal plot e dalla recitazione” a “una testa mozzata vale più di mille parole“, passando per “la morte arriva in 3D, ma tutto il resto è noioso“.

C’è anche chi sottolinea, giustamente, l’utilizzo della parola fine: “qualcuno ad Hollywood conosce il significato della parola Final? Ne abbiamo avuto abbastanza!

thefinaldestination_01

Dread Central, che aveva dato 2 su 5 ad Halloween II, ritiene che The Final Destination sia un film da 3,5 su 5. Un bel risultato, non c’è che dire. Vediamo qualche estratto dalla recensione:

Già a partire dai titoli di testa è chiaro che The Final Destination è soltanto un sequel che rispetta una formula prestabilità senza la minima intenzione di riservare sorprese. Ma a chi importa? Andiamo a vedere questi film soltanto per una ragione: vedere adolescenti idioti che fanno “Splat”.  Il film non ha nessuna pretesa, al contrario di Halloween 2, e quando vai al cinema paghi sapendo esattamente quello che otterrai.

thefinaldestination_02

Plot? Recitazione? Sviluppo dei personaggi? Dimenticatevene! David R. Ellis ci regala una carrellata di adolescenti poco interessanti che vengono bruciati, sezionati, smembrati, sviscerati, spappolati, pugnalati e via dicendo. La novità sta nel fatto che tutto quello che vediamo è in 3D, un glorioso 3D che non ha paura di schizzare il pubblico di sangue e interiora. E’ sicuramente un film adatto per l’estate e, a voler essere sinceri, è decisamente migliore di tutti i Transformers e G.I. Joe del mondo combinati insieme.

A questo punto non ci resta che attendere il prossimo 22 gennaio e andarci a fare una bella scorpacciata di effetti speciali in 3D. Alla faccia delle pretese. Nel frattempo ecco un paio di trailer del film:

Be Sociable, Share!