Malvagiamente divertente, pieno di gore, Zombieland è la prova che il sottogenere zombie è ben lontano dall’essere morto. E’ con queste parole che il sito RottenTomatoes, noto per il suo essere molto critico, apre la pagina dedicata a Zombieland, la commedia horror uscita il 2 ottobre scorso, di cui ci siamo occupati più volte in passato.

Il film, costato qualcosa come 26 milioni di dollari, nel primo giorno di programmazione è riuscito ad incassare 9,6 milioni e pare assai probabile che riesca a superare i 20 nel primo weekend di programmazione. E se gli incassi sono stati, almeno per il momento, molto soddisfacenti, lo stesso si può dire per la qualità del film, che ha conquistato in poche ore pubblico e critica, cosa non sempre facile.

zombieland_finalposter

Il pomodorometro si è fermato all’89% (giusto per fare un paragone, Halloween 2 è al 20%, The Final Destination al 27) e gli utenti di IMDB hanno dato al film un bel 8,5/10. Un bel risultato, non c’è che dire.

Sullo stesso livello sono le diverse recensioni apparse in rete in queste ore. C’è chi l’ha accostato a Sam Raimi, “ecco quello che sarebbe potuto succedere se Raimi avesse fatto uno zombie movie“, e chi si è limitato ad un secco “ti farà morire dal ridere e continuerai a ridere anche quando gli zombie cercheranno di farti in mille pezzi“.

Il sito ReelTalkReviews ha così commentato il film:

Avete paura degli zombie? Allora questo è il film giusto per voi. Jesse Eisenberg e Woody Harrelson hanno fatto un ottimo lavoro, Zombieland è sicuramente uno degli zombie movies più divertenti che io abbia mai visto.

Sulla coppia Eisenberg/Harrelson sono in molti a concordare. Così ne parla il sito Tri-CityHerald:

Harrelson è perfetto nel ruolo dello psicopatico ammazza-zombie, il tuo testosterone si mescola perfettamente con la mancanza di “cojones” di Eisenberg.

Per scoprire se Zombieland avrà lo stesso successo anche in Italia dovremo attendere il 26 febbraio 2010. In attesa di poterlo vedere nelle nostre sale, godiamoci qualche video dal film:

Be Sociable, Share!