Lo slasher movie Laid To Rest, ancora inedito in Italia, non è certamente un capolavoro, ma ha senza dubbio il merito di riuscire nel suo intento primario: intrattenere il pubblico e fargli storcere il naso di fronte a qualche ben riuscito effetto gore. Non a caso lo sceneggiatore e regista del film, Robert Hall, è anche un veterano degli effetti speciali.

laid-to-rest_poster3

Il film, pur essendo un low-budget, ha avuto un discreto successo, tanto da convincere Robert Hall a pensare di dare un seguito alle vicende del maniaco Chromeskull. E, stando a quanto da lui dichiarato, sarebbero ben due i progetti in cantiere: Chromeskull: Laid To Rest 2, che dovrebbe essere un sequel ambientato subito dopo la conclusione del primo episodio, e Laid To Rest 3: Conception, che invece dovrebbe essere un prequel.

Sono soddisfatto di aver fatto un film come Laid To Rest, che ha diviso il pubblico. In molti l’hanno amato, altrettanti l’hanno odiato e mi sta bene. L’idea di non spiegare nulla sul serial killer non è stata casuale, credo che fossimo abbastanza sofisticati da poterlo fare, così come credo che il pubblico sia tanto sofisticato da capire che nella società esistono elementi con particolari perversioni pronti ad uccidere senza un motivo apparente. Ma il pubblico ha dimostrato anche di volerne sapere di più, di voler conoscere la storia di Chromeskull.


E alla fine Hall ha deciso di accontentare i tanti fan che avevano fatto tale richiesta. Gran parte delle storyline dei due capitoli di cui sopra avranno a che fare con il passato di Chromeskull.

Va da sé che il secondo episodio, ambientato subito dopo il primo film, si concentrerà su di lui nel presente, ma ci sarà comunque modo di conoscerlo più a fondo, mentre nel prequel cercheremo di capire cosa l’ha portato ad essere ciò che è.

In attesa di sapere se e quando questi due progetti andranno in porto, ecco il trailer del primo capitolo, Laid To Rest. Qui invece trovate la nostra recensione.

[via ShockTillYouDrop]

Be Sociable, Share!